Tartufo Bianco d’Alba

La scorsa settimana si è aperta qua ad Alba la 78° Fiera del Tartufo, per noi albesi non è tanto una festa in quanto è portatrice di traffico, aumento di prezzi e domeniche chiuse in casa (io ad esempio se scendo di casa ho delle belle bancarelle che vendono mutandoni e pile multicolor orrendi!!!!)IL tartufo di alba è il più buono al mondo dicono… per me si, dato ceh sono un albese, ma in ogni caso gli unici tartufi che mangio sono quelli che arrivano da qui, da amici che hanno questo hobby, quindi.sono nettamente di parte!
Vi lascio il link in caso siate interessati.

Ecco qualche segreto/curiosità sul tartufo:

• COME CONSERVARE IL TARTUFO BIANCO:
Cominciate con l’eliminare la terra poi avvolgete ogni tartufo ( se siete così fortunati di averne più di uno) in comune carta da pane ( quella marrone insomma) e deporlo, in un barattolo chiuso, nella parte meno fredda del frigo. ATTENZIONE PERO’ La carta deve essere cambiata ogni giorno.
A casa mia si usa il metodo del riso, che consiste nel conservare il tartufo in un barattolo contenente riso: tuttavia, secondo gli esperti tale metodo non è dei migliori, perché lascia seccare il tubero, togliendogli l’aria e facilitandone l’eccessiva maturazione, ma questo non un problema perchè a casa mia non fa in tempo a seccarsi!!!

• OLIO AL TARTUFO
Quado vi avanzano dei pezzettini di tartufo troppo piccoli per tagliarli vi consiglio di tenerli da parte per fare l’olio, che è ben diverso da quello comprato (che fanno con il petrolio):
Ingredienti: olio extravergine d’oliva – tartufi bianchi o pezzettini di rimanenza.
Questa preparazione è da eseguirsi nella stagione di raccolta del tartufo bianco; pulire bene come al solito i tartufi dalla terra
e disporli in vasi di vetro puliti ed asciutti, versare l’olio sino a coprirli e conservarli chiusi ermeticamente in un luogo fresco e buio per due o tre settimane; oltre ad avere dei tartufi pronti per varie preparazioni, potremo usare l’olio aromatizzato al tartufo per cucinare oppure a crudo.

• I CANI DA TARTUFO
I migliori cani da tartufo sono i meticci (bastardini), si allevano sin da piccoli, dandogli da mangiare piccoli pezzettini di tartufo nel cibo, così da abituarli al sapore, dopo la raccoltò il trifulao ( raccoglitore di tartufi) premia sempre il cane con piccoli pezzi di tartufo.
Questi raccoglitori, che sono sempre più rari, sono molto gelosi del loro lavoro e tra di loro c’è un accanità rivalità che spesso sfocia in cattiveria, come? eliminando la fonte di ricerca. IL CANE, se il cane è bravo, o viene rubato o viene ucciso, purtroppo succedeva molto spesso in passato, bisognava tenerli al sicuro.

2 Comment

  1. ciao, ma davvero fanno ste cose ai cani???poverini!!!ciao da eli

  2. Io no ci impazzisco, ma a mio marito piace molto.Gli farò leggere i tuoi consigli.Moni

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: