#pizzaebirraamemipiaci “Una pizza per ogni età”

pizza_riso_venere2

Alla domanda: tu cosa bevi con la pizza? per me c’è solo una risposta, BIRRA!

ma prima era tutta un’altra storia:

Quando ero piccola piccola la pizza era solo margherita, magari formato mini, non come adesso che le fanno a forma di topolino, pippo e pluto.

A sei – sette anni la mia pizza preferita era con il prosciutto cotto, cominciavo ad avere il minimo potere decisionale e il massimo dello slancio era sostituirlo con il tonno.

A dieci anni la mia pizza preferita era con i würstel, oppure la 4 formaggi, cominciavo a sentirmi grande, cominciavo a scegliere gusti decisi e controcorrente (per i miei genitori)

A tredici anni è stato il momento della tirolese ( quella speck e brie) mi piaceva tantissimo, il problema è che ogni sabato sera durante la notte bevevo litri di acqua, solo ora mi rendo conto che se avessi avuto l’età giusta…beh si era proprio la pizza perfetta da accompagnare ad una birra bionda.

A sedici c’è stata la svolta, ho smesso di andare in pizzeria con i miei genitori, e ho cominciato a magiare la pizza, rigorosamente margherita con stracchino senza rucola, in compagnia della birra. Da quel giorno è stato amore al primo sorso 🙂

Era da quando che era bambina che vedevo mamma e papà bere la birra con la pizza, mi chiedevo perchè non scegliessero mai altro…e non vedevo l’ora di assaggiarla anche io e sentirmi grande e ordinare una pizza accompagnata dalla birra invece delle solite bevande zucchera frizzante che cambiavano a rotazione a seconda dei miei mood.

A 18 anni è stato il momento della pizza vegetariana con le verdure grigliate (ancora senza rucola) la birra era ancora generica, l’importante che fosse fresca e frizzante.
Il must era mangiare una pizza nel cartone con quello che oggi è mio marito con una bottiglia di birra da 66 cl  ghiacciata, seduti su una panchina nelle sere di giugno.

A 20 anni ho avuto la sbandata per la pizza con il kebab, ma è durato poco, per fortuna, sono subito tornata alla vegetariana

A 24 anni sono andata a vivere da sola e sotto c’era una fantastica pizzeria d’asporto. La mia vita è cambiata!

Birra di frumento non filtrata la bevevo insieme alla pizza con cipolle, pancetta e scamorza affumicata.
La birra belga triplo malto era perfetta con la pizza senza pomodoro con zucchine,stracchino e prosciutto cotto.
La weiss era perfetta con la pizza con cipolle e gorgonzola bella fumante.

Oggi che di anni ne ho 29 la pizza la faccio in casa, l’impasto è a lenta lievitazione e cambio farcitura ad ogni infornata. Le birre sono buone, sono quelle artigianali delle nostre zone e non. Mi guardo indietro e vedo una vita con tante pizze, tante farciture e tante birre… chissà cosa succederà fra qualche anno, ho solo una certezza: mangerò la pizza ancora SOLO con la birra!

copertina

Quando Assobirra mi ha chiesto di supportare la campagna #pizzaebirraamemipiaci non potevo tirami indietro io che di pizza e birra non mi stanco davvero mai!

Siete perennemente a dieta e siete preoccupati che pizza e birra facciano ingrassare? non è vero! e l’infografica vi spiega in modo semplice e diretto il perchè!

infografica_Pizza_e_BirraOra vi chiederete, ora che sei ad un passo dai trenta, quel’è però la tua pizza preferita? vi rispondo con la ricetta 🙂

pizza a cuore e birra

{ Pizza Gorgonzola e Wurstel }

500 gr di farina manitoba • 500  gr di farina 00 • 300 ml di acqua • 14 gr di lievito di birra liofilizzato • 6 cucchiai d’olio • 1 cucchiaino di sale • 1 cucchiaino di zucchero • 300 gr di gorgonzola • 250 gr di mozzarella fiordaliso sgocciolata • 250 gr di salsa di pomodoro •  200 di wurstel, olio, sale e origano

L’impasto io lo preparo con la planetaria, mettendo tutti gli ingredienti insieme e facendo impostare fino quando non ottengo un impasto liscio ed elastico.

Lascio riposare l’impasto almeno 3 ore, quando voglio infornare di solito stendo l’impasto un po’ prima di mettere la farcitura sopra.

Metto un filo d’olio sulla pasta tirata, con una forchetta metto il pomodoro senza esagerare per non far divetare la pizza troppo umida e pesante, un pizzico di sale, poi metto la mozzarella tagliata pezzetti, la gorgonzola a tocchetti e i würstel tagliati a fettine sottili.

Per finire prima di infornare a 230 gradi per 12/15 minuti, aggiungo una spolverata di origano, quello buono della puglia.

E ricordatevi che il calore della pizza è inversamente proporzionale alla temperatura, quindi birra ghiacciata per tutti!

pizza-e-birra

[youtube=http://youtu.be/X6sFHsQkcqY]

 

 

 

Se siete curiosi li leggere le altre ricette delle blogger che hanno aderito alla campagna, le trovate tutte qui!

Adesso la mia domanda è… solo io avuto questi problemi di identificazione con le pizze, o succede a tutti? sono curiosa di sapere la vostra storia con la pizza ( e con la birra)

Una risposta a “#pizzaebirraamemipiaci “Una pizza per ogni età””

  1. Pizza e birra binomio intramontabile!!! Quando ero incinta o allattavo sostituivo con una birra analcolica o mezzo bicchiere di birra con gazosa…acqua o altro per me è impossibile!!!
    Ora pizza preferita??Qui in Francia la pizza tartiflette: creme fraiche, lardon e pomme de terre…in Italia le mangerei tutte!!!! E cambio ogni volta!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: