Cucina Piemontese: Brutti ma buoni

ricetta_brutti_ma_buoni_langhe

Non capita anche a voi che ci sono quei giorni brutti ma buoni? Quelli in cui ti alzi al mattino e non sai bene come andrà a finire? Che parte male poi si rivela un giorno buono?

La vita è proprio come un “brutto ma buono”, a volte sembra che ti remi conto, ma poi sa premiarti con giorni felici e soddisfazioni.

Qualche giorno fa avevo degl’albumi in avanzo, subito volevo buttarli poi mi sono ricordata che avevo ancora un barattolo di nocciole ancora tostate di mia suocera in dispensa, il tempo era piovoso così ho deciso di mettermi alla lavoro su questa ricetta, che è un po’ laboriosa, ma il risultato è assicurato!

Per questa ricetta è necessario un termometro da cucina, volendo potete farlo anche senza, ma se vi capita di andare all’ikea compratelo assolutamente, io lo uso tantissimo da quando l’ho acquistato qualche anno fa, oltre ad essere un ottimo timer portatile!

brutti_ma_buoni


{ ingredienti }

2 albumi • 160 gr di nocciole tostate • 130 gr zucchero a velo • un cucchiaino di estratto di vaniglia


In un frullatore mettete le nocciole montate e metà dello zucchero a velo, poi tritate con delle pulsazioni, in questo modo triterà grossolanamente senza far surriscaldare la frutta secca.

In una planetaria o in una ciotola con i bordi alti mettete gli albumi, fate montare leggermente e quando vedrete che si sta formando la schiuma, aggiungete lo zucchero a velo e l’estratto di vaniglia, e montate a questo punto fino ad ottenere una meringa bella stabile.

A questo punto mettete le nocciole dentro la ciotola e mescolate con una spatola delicatamente.

Versate il contenuto in una pentola antiaderente e cominciate a mescolare: inizialmente diventerà semiliquida poi piano piano si rapprenderà, questo è il momento di misurare la temperatura.

Dovrete toglierla dal fuoco quando comincerete a far fatica a girare il composto (intorno agli 85- 90°C)

A questo punto foderate una carta da forno e fate dei mucchietti con l’aiuto di un cucchiaio. il composto sarà appiccicoso, non vi preoccupate!

Infornate a 150 °C per circa 25/30 minuti, ma dipenderà moltissimo dalla dimensione del vostro biscotto.

Quando li sfornerete saranno morbidi, ma non appena si raffredderanno diventeranno leggeri e croccanti!

biscotti_nocciole_langhericetta_brutti_ma_buoni

2 Risposte a “Cucina Piemontese: Brutti ma buoni”

  1. Che buoni!!! Li adoro 🙂

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: