Ravioli cinesi al vapore

dumpling
Prima di sentirmi dire che mi prendo tutti meriti, chiariamo subito che il @wineater mi ha aiutato, non solo ha insistito perchè provassimo a farli, ma è anche partito ed è andato a comprare i cestelli a tre piani in bambù per la cottura a vapore, ha impastato metà della sfoglia, ha provato, anche se rovinosamente a chiuderli e mi ha supportato e consigliato per il ripieno.
Scusate il preambolo ma se non lo facevo mi lasciava..volevo prendersi un pò di merito!
In balia della mia febbre lo scorso week end mi sono cimentata in uno dei miei piatti preferiti, che amo mangiare durante i Dim Sum a Londra, sapete cosa sono?? magari faccio un post apposito e vi spiego…
Comunque ci sono cose vedi maionese, gnocchi e ravioli al plin, che ho sempre avuto paura a preparare, e i ravioli cinesi sono uno di questi piatti, magari non sono perfetti, ma tranquilli, fanno la loro figura, potete anche prepararli con un pò di anticipo e cuocerli all’ultimo momento, oppure farli davanti ai vostri ospiti, volete mettere che figurone ci fate??
Per le dosi ho seguito la ricetta di giallo zafferano, aggiungendo però altra farina perché il loro impasto era troppo umido.
Loro segnavano 20 ravioli, noi con la stessa quantità ne abbiamo fatti 48… i ravioli vanno molto sottili, non so che ricetta hanno messo sinceramente…  Noi saremo stati bravi… comunque minimo 35 ravioli vi verranno!
dumpling4

{ Ingredienti per 35 ravioli al vapore }

 per la sfoglia: 260 gr di farina 0, 150 ml di acqua, un pizzico di sale

per il ripieno: 1/4 di cavolo cappuccio, 200 gr di carne trita, 20 code di gambero o mazzancolle, 1 petto di pollo, 1 carota, 1/2 peperone, 2 cipollotti, erba cipollina, salsa di soia, pepe

dumpling2

Fate l’impasto mescolando la farina con l’acqua e il pizzico di sale fino ad ottenere un palla morbida e uniforme, arrotolatela poi nella pellicola trasparente poi lasciatela riposare per circa un ora.

Con un tritaverdura o con una grattugia a fori grandi sminuzzate la carota e il peperone, con il coltello invece tagliate finemente e triturate il cavolo cappuccio, i cipollotti e l’erba cipollina.

A questo punto noi abbiamo diviso in due le verdure e metà ne abbiamo messe con la carne trita e il pollo (velocemente triturato e poi passato in padella per tre minuti) e con l’altra metà abbiamo messo le code di gamberi sgusciate e tagliate a pezzettini con il coltello.

Abbiamo quindi fatto 3 tipi di ravioli al vapore: solo carne, solo gamberi e il mix delle due tipologie, proprio come si trova nella cucina cinese, ricordandovi prima di pepare ed aggiungere la salsa di soia (circa 3 cucchiai sia per carne sia per pesce) in tutti i ripieni.

Sul piano il legno cosparso di farina con il mattarello lavorate la pasta, passatela poi nella macchina per fare la pasta fresca, spessore 3, in questo modo velocizzerete il tutto e avrete uno spessore uniforme per tutti i vostri ravioli.

Con un coppapasta da 8/9 cm tagliate il cerchio, sistemate al centro una piccola noce di ripieno, poi con il dito bagnato con acqua inumitite metà bordo e chiudete con l’altra metà, spremete bene per far aderire i due lati e far uscire tutta l’aria.

A questo punto chiudete sovrapponendo i bordi e pizzicate, fino a ottenere la classica chiusura.

Fate bollire abbondante acqua in una pentola e una volta raggiunta l’ebollizione sistemate i cestelli sopra, potrete mettere a cuocere i ravioli quando aprendo il coperchio uscirà un bel vapore.

Sulla base dei cestelli noi abbiamo sistemato le foglie esterne del cavolo cappuccio che faranno da base di cottura, servire caldi con salsa di soia.

Un altro consiglio è cuocere in padella una parte di questi ravioli, non appena finita la cottura a vapore, con un po’ di olio, così da farli rosolare da ambo i lati… mangerete così l’altra versione, anche questa golosissima!

dumpling3

11 commenti

  1. quanto amo i ravioli al vaporeeeeeee!!!!Mi piacciono veramente tanto, ma non ho mai osato prepararli!Parliamone. E parliamo anche di Londra, che ci sta sempre bene ;)Salutami il consortebaci sparsiVale

  2. Che buoni, è da tanto che voglio provarli!

  3. Cri dice: Rispondi

    Secondo me sei un mito!!! I cestelli li uso abitualmente per cuocere a vapore, mi piacciono tantissimo, anche esteticamente, mi piacciono da matti i ravioli cinesi…ho invidiato mio marito quando ha passato mesi in cina, a Shanghai, dove è pieno di posticini in cui fanno solo ravioli al vapore, ne preparano centinaia al momento e te li cuociono li davanti ai tuoi occhi, uno spettacolo!Io non oso provare a farli, quindi…sei una grande!!baci,Cri

  4. Ely dice: Rispondi

    Ho sempre desiderato farli e nessuna ricetta mi soddisfaceva appieno.. adesso questa me la tengo proprio da parte!! Sei stata grandiosa! Sono bellissimi e chissà che bontà!! Un abbraccione e un bacio!

  5. Mio figlio li adora, ma come te non ho mai osato farli, ma vedo che c'è sempre una prima volta e a te…anzi a voi…sono venuti perfetti 🙂

  6. A natale mi hanno regalato i cestelli in bambù e non li ho ancora usati…. mi sa tanto che ho trovato il pretesto per farlo! :Dsembrano buoni da morire… bravissima, anzi bravissimi! 😉

  7. Che buoni!!! Adoro la cucina cinese, soprattutto i ravioli. Li mangio sempre al ristorante ma fatti in casa devono essere tutta un'altra cosa… questi sembrano favolosi! bravissima!

  8. enrica dice: Rispondi

    una pagina cosi curata ma si perde appena vedi la prima immagine.scusa ma sono sincera

    1. Ciao Enrica, scusa ma non capisco cosa intendi…

      1. enrica dice: Rispondi

        ciao valentina…dico che se mettevi le foto passo passo del procedimenti..non saresti stata banale …
        io sinceramente preferisco vedere e non solo leggere.leggere ti fa anche interpretare la ricetta a modo proprio,sbagliando anke……
        non dico che hai fatto male eh….solo che saresti stata più diversa

        1. Mi dispiace, ma come vedi sul blog non metto le immagini passo a passo, no lo faccio per nessuna ricetta… Il mio blog è fatto così…

Rispondi