Risotto al brasato al nebbiolo

risotto al brasato

Quando mi è stato chiesto di preparare una ricetta per il Già Rosso Langhe, ci ho pensato su… è la prima volta che mi capita di preparare qualcosa per una azienda del mio territorio a cui, come sapete, sono estremamente legata.

Volevo fare una ricetta che parlasse delle nostre Langhe, terre capaci di accogliere turisti da ogni paese, di guardare avanti ma che sostanzialmente rimangono sempre se stesse, legate alle tradizioni e ai sapori delle nostre colline.

Il Già per me poi ha un significato speciale, il primo anno che è stato prodotto Giovanni lavorava da Fontanafredda e ha visto giorno per giorno nascere questo vino giovane, il primo vino della vendemmia.

Ho deciso di preparare un risotto, il mio piatto preferito, arricchito da un brasato speciale fatto con il nebbiolo, il vitigno più nobile delle nostre colline.

L’abbinamento è perfetto perchè al piatto dai sapori complessi si accosta un vino più leggero e delicato, che si bilancia perfettamente al piatto. Poi è un vino libero… ancora meglio (scopri cosa è un vino libero)

risotto al brasato4

{ Ingredienti per 4 persone }

500 kg di muscolo di bovino • 2 cipolle • 2 carote • 1 gambo di sedano • 10 champignon • 3 bicchieri di vino nebbiolo • un cucchiaio di farina • 1 cucchiaino di burro • 2 cucchiai di sale • sale e pepe q.b. • 280 gr di riso arborio • brodo di verdura ( sedano, carota, cipolla e sale)

risotto al brasato3

In una pentola sciogliere il burro e l’olio, infarinare la carne poi brunire su tutti  i lati.

Aggiungere il vino, le cipolle spellate e tagliate a metà, le carote e tagliate a pezzettoni, il sedano lavato e tagliato  in due e gli champignon puliti e lavati. Mettere il fuoco al minimo e cuocere lentamente per almeno 2 ore con il coperchio.

Nel caso il vino si assorba aggiungere un bicchiere di acqua.

Il giorno dopo un volta insaporito e ammorbidita al meglio la carne, tagliarne una fetta e farla cuocere nel suo fondo fino a quando non si sfalda.

A questo punto preparare il risotto mettendo dentro una padella un filo di olio. Tostate il riso e cuocete lentamente aggiungendo ogni tanto un mestolo di brodo.

A metà cottura aggiungete il fondo di cottura del brasato con la sua carne e continuate la cottura del riso con i brodo fino alla fine.

Una volta pronto, a gas spento mantecate con una noce di burro e una grattata di parmigiano reggiano.

risotto al brasato2

0 Risposte a “Risotto al brasato al nebbiolo”

  1. che meraviglia! Mi commuovo per ciò che hai scritto, per me non sarà un esercizio facile ma mi accosterò con massimo rispetto.
    grazie Valentina
    :*
    Cla

    1. mentre lo prepari goditi ogni minuti e ogni profumo, sono il valore aggiunto di questa ricetta 🙂

  2. Eh sì, questo piatto parla proprio di Langa.. un risotto perfetto, e un abbinamento che già mi pare di pregustare!

    1. pià langa di così!!, manca solo una grattata di tartufo bianco!

  3. L’ha ribloggato su MAXIMUSOPTIMUSDOMINUSe ha commentato:

  4. It’s great that you are getting thoughts from this
    article as well as from our discussion made at this time.

  5. Привет! Очень полезно совет в данном конкретном сообщению !

    Это небольшие изменения которые производят Крупнейшие изменения .
    Спасибо для обмена !

  6. […] Una settimana fa ero a Milano, due i miei obiettivi: raccontarvi la Food Experience come reporter speciale  per Sale & Pepe e il mio cooking show ad Identità Golose per preparare il mio risotto al brasato di Nebbiolo. […]

  7. […] il vostro risotto preferito? il mio io non so scegliere tra quello al barolo e tuma, quello al fondo di brasato e quello alla zucca e […]

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: