Pappardelle con ragù di coniglio e fegatini

ricetta_ragu_coniglio

Questa mattina mi sono svegliata e nevica… ma nevica proprio di brutto, mi sono saltati gli appuntamenti per neve per questo mi sono dedicata totalmente alla cucina, avevo due mazzi di origano che erano mesi che mi imploravano di essere imbarattolati e un coniglio meraviglioso che mi faceva l’occhiolino dal frigo (giuro…aveva ancora gli occhi).

Mi sono messa quindi di buona lena e mi sono data da fare: qualche bella pappardella appena fatta e un profumato ragù di  coniglio con i fegatini.

Inutile dirli il profumo che c’è in casa che si mescola all’odore di legna bruciata del camino: ecco oggi è davvero inverno.

(intanto vi ho fatto anche le foto passo a passo per fare le pappardelle, non si sa mai che questa sera vi venga voglia di provare a farle da voi!)

ragu_fegatini_coniglio


{ingredienti per 4 persone}

2 uova • 100 gr di farina 00 • 100 gr di farina di semola • 1 fegato di coniglio • 2 cosce di coniglio • sue cucchiai di olive • 200 gr di filetti di pomodoro • 1 carota • 1 gambo di sedano • 1/2 cipolla • timo • sale e pepe


Tritare finemente le carote, la cipolla e il sedano e soffriggere in un pentolino con un filo d’olio.
Quando le verdure saranno colorite aggiungere le cosce di coniglio e farle colorire su tutta la superficie.

Aggiungere il pomodoro, il timo fresco  e le olive e far cuocere con il coperchio per circa 45 minuti, mescolando ogni tanto.

Passati i 45 minuti, sfilacciare il coniglio e mettere la carne dentro al sugo, aggiungere il fegato tagliato a dadini e far cuocere per circa 10-15 minuti.

Aggiustare di sale e pepe e unire alle pappardelle.

 fegatini_coniglio

{ COME FARE LE PAPPARDELLE?}

 come_fare_pappardelle come_fare_pappardelle2 come_fare_pappardelle3 come_fare_pappardelle4 come_fare_pappardelle5come_fare_pappardelle6

ragù_coniglio

8 commenti

  1. adoro le foto e la ricetta.. da proprio il senso di calore, di casa, tradizione.. una coccola davvero! bravissima

  2. davvero una stupenda ricotta!

    1. che rabbia il correttore automatico: ricetta, non ricotta!!! arghhh

  3. Cosa dire di questa bellissima ricetta? Meno male che ha nevicato! 🙂
    Emanuele

    1. grazie mille, direi che è andata a ruba, speriamo ri-nevichi presto 🙂

  4. Bellissime foto certo: ma a che serve una ricetta del genere se non la puoi stampare per metterti in cucina e riprodurla? Io, solitamente, copio il testo in word e ci metto una foto per una futura ispirazione, stampo e provo a farla seguendo passo passo le istruzioni.
    Mi spiace dirlo ma queste limitazioni sono delle cavolate in un blog

    1. Ciao Scalfure, ognuno concepisce il proprio blog di cucina in un modo diverso, c’è chi scrive solo il testo, chi mette le foto senza ingredienti e chi invece fa le foto passo a passo… dipende dal tempo, dai gusti e dalla tipologia in cui il blogger concepisce il proprio spazio personale.

      Io non faccio le foto passo a passo, ci vuole tempo e dato che io voglio foto belle nemmeno ci provo. Un breve descrizione della preparazione senza fare voli pindarici e riempire di aggettivi: questa è la mia concezione di cucinaecantina, ma non è detto che un giorno non mi metta a fare passo a passo anche io…chissà 🙂

  5. Ciao Valentina, mi sono spiegato in malo modo: io non critico il tuo stile, lungi da me qualsiasi critica sul contenuto, critico/mi scoccia la mancata possibilità di potersi copiare una ricetta ad uso personale. Se provo a selezionare il testo per passarmelo in word non seleziono nulla.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: