Pinguino Pepino con crema calda alla pera madernassa e nebbiolo

pepino1

Come già vi avevo accennato nel mio ultimo post, gioverdì sarò a Torino per la Gelateria Pepino, per una rivisitazione del suo gelato più famoso, il pinguino, la nostra missione è cercare di destagionalizzarlo e farlo diventare un dessert vero e proprio.

Sabato in preda ai fumi dell’ eucalipto contro il raffreddore, mi sono messa ai fornelli, senza sentire i profumi, senza sentire i gusti, ragionando e pensando come, tutti gli ingredienti potevano darmi il risultato che volevo io… Oggi mi è stata chiesta la foto, così ho avuto la possibilità di riprepararlo, aggiustando alcune cose che Giovanni-la-cavia mi aveva fatto notare e assaggiandolo, beh che dire!! mi piace tantissimo!! e voi che ne pensate?? vi piace l’idea? ho pensato all’accostamento con un frutto di stagione così da poterlo servire tutto l’anno, modificando il frutto e il gusto del pinguino, un dessert valido sempre insomma, io da buona Albese uso le mie adorate pere madernassa, di cui tanto ho già parlato (qui e qui )

pepino4 pepino5  pepino6pepino2 pepino3

 { Ingredienti per 1 persona: }

1 Pinguino pepino alla crema o alla nocciola • 2 pere madernassa mature • 1/4 di bicchiere di nebbiolo • 1/4 di cucchiaino di cannella • 1 tuorlo • 1 cucchiaino di zucchero muscovado • 3 cucchiai di panna • 1 cucchiaino di zucchero muscovado per la caramellizzazione

Mettete le pere spelate e tagliate a pezzi in un pentolino con coperchio con la cannella e il vino e lasciate cuocere a fuoco basso mescolando ogni tanto, quando è morbido fruttate con il minipimmer la frutta senza lo sciroppo che terrete da parte.

In una ciotola montate il tuorlo con lo zucchero poi aggiungere la panna, frustate per un paio di minuti e aggiungete la pera frullata, mescolate e rimettete in pentola fino a quando non diventerà una crema della densità della crema pasticcera.

Versate in una cocotte, cospargete con zucchero di canna e caramellate con una fiamma.

Servite con un pinguino che fungerà da cucchiaio, sciogliendosi dolcemente nella crema e formando un dessert unico.

 

 

 

Le foto sono un pò così, mentre scattavo, mangiavo, e si vede…il mio è un brutto lavoro si vede, ma qualcuno doveva pur farlo 🙂

19 Risposte a “Pinguino Pepino con crema calda alla pera madernassa e nebbiolo”

  1. Vale.. che dirti.. è l'ennesima potenza della goduria! 😀 mamma mia.. la raffinatezza di quella crema, la freschezza del gelato.. complimenti, davvero di cuore, per l'idea meravigliosa! 🙂 Un bacione!

  2. E mi sembra un abbinamento notevole,farai un figurone!In bocca al lupo,un abbraccio!!

  3. Formidabile……Lo proverò presto!!

  4. Che bella idea e che presentazione carina.

  5. Wooooow che spettacolo!! Mi piace, eccome se mi piace! Bravissima! ^^

  6. Le foto sono una favola! Davvero, mettono una voglia matta *_*Tì

  7. Ah ma che delizia! Che dire sei stata bravissima

  8. la crema è strepitosa…ho raschiato il fondo della pentola!! 🙂

  9. mah…speriamo 🙂 crepi!!

  10. poi mi dirai allora!! aspetto commenti!!

  11. grazie chiara sei sempre gentilissima…ma tu sei molto più brava di me…foodstylist!!

  12. grazie mille..adesso vediamo se piace anche ai giornalisti!!

  13. sono realistiche sicuro…mentre scattavo mangiavo…e si vede.. ho messo la cronistoria in pratica!!

  14. grazie davvero!! :)son contenta che piaccia

  15. L'ultima foto è di una goduria paurosa!!

  16. mi son dovuta fermare perchè se no me lo mangiavo tutto durante il set, inutile dire che è la sua ultima immagine in vita!! 🙂

  17. che bella idea e soprattutto che BUONA!in bocca al lupo x giovedì!

  18. Grazie mille, speriamo piaccia a tutti!

  19. Love combining the frozen dessert with the fruit! Great idea. And great pictures.

Rispondi