La Cucina Occitana alla Locanda di Elisa

locandadaelisa2

Vivo in una zona bellissima, tantissime persone vengono ogni anno qui per visitare Alba le Langhe ed il Roero, per noi la provincia di Cuneo é tutta qui, in realtá la Granda come dice la parola stessa é grande, anzi grandissima, montagne, colline, zone pianeggianti, piccoli paesi, cittá, borgate…abbiamo davvero di tutto!Ammetto che da buona albese non ho mai guardato piú in la della mia zona nel cuneese, ma sono stata invitata scoprire qualcosa di nuovo per me, una cucina cuneese diversa dal quella di Langa: ovvero quella occitana. Le valli occitane in Provincia di Cuneo, sono tantissime (potete vedere qui l’elenco), si parla una lingua diversa, una lingua ancora più francofona del nostro piemontese, simile a quella provenzale.

 

locandadaelisa3

Anche gli ingredienti e la cucina sono completamente diversa, essendo le valli occitane in montagna o comunque ai confini di queste, i piatti sono sostanziosi, saporiti, gustosi, per le fredde serate nel case di pietra tra la neve, non male no?

 

L’occasione é stato un gemellaggio tra il ristorante di Pradleves Locanda da Elisa di Elisa Isoardi  che sicuramente conoscete con lo chef Matteo Fumero e il ristorante di Cuneo con una stella Michelin “Delle Antiche Contrade” con il bravissimo Juri Chiotti… Inutile dire che é stato un successo! Piatti deliziosi, tutti nuovi per me tranne gli gnocchi al castelmagno, ma fatti con le patate di montagna, erano tutta un’altra cosa!

 

Siamo partiti con un tortino di patate di montagna con uovo e fonduta di raschera: divina! C’è poco da tare la Ciarda (o patata Piadlina) varietà autoctona della val Grana ha un gusto tutto suo, che rende i piatti saporiti, fosse più vicino al posto di quelle dell’orto usarei sempre queste!

locandadaelisa

Il secondo antipasto era un insalata di durelli di pollo (ebbene si l’ho assaggiati, e mi sono pure piaciuti) con castagne, lumache e funghi. Davvero buono, forse il piatto che mi è rimasto più impresso! Giovanni mi ha fatto notare la consistenza morbida dei durelli che non era come la mia…qui urge scoprire il segreto!!

locandadaelisa7

Come primo gli gnocchi di patate al Castelmagno alla doppia stagionatura: io vado matta per gli gnocchi, inutile dire che in secondo l’ho potuto solo assaggiare perchè ero strapiena!

locandadaelisa8

Come secondo c’era un quadrotto  di testina arrosticciata con una pure di patate e olio di pino cembro che mi ha stupito, prima volta che mangiavo qualcosa del genere con un sapore così naturale e profondo. Ottimo!!

locandadaelisa6

E per finire la mia amata Pera Madernassa di cui vi ho già parlato in modo spropositato sul blog,  in una torta di frolla morbida e cioccolato accostata con gelatina di Birbet.

locandadaelisa5

La nostra serata però è finita a Cuneo (ci credete che non avevo mai visitato il centro il 27 anni??) dove siamo stati ospitati dall’Hotel Palazzo Lovera nel cuore del centro storico, in antico palazzo affacciato alle tranquille stradine… A giusto due passi da Delle Antiche Contrade, giusto il tempo di bere un pò di Genepy..

Il mattino dopo per tornare a casa abbiamo percorso le viette del centro, già mi immaginavo farle sulla mia bici azzurra con il cestino in vimini, in primavera…che dite…volo troppo con la fantasia??

 locandadaelisa4

 

 

8 Comment

  1. Ely says: Rispondi

    Ma .. che spettacolo questo reportage! 😀 Un luogo dove arte e cucina si incontrano! Piatti stupendi, invitanti e curiosi. Grazie, cara.. come sempre sei fonte di ottime notizie! 😀

  2. grandiosi vramente!sighh…io intanto guardo epenso che ho di nuovo la febbre.che scatole!

  3. Bellissimo reportage! Belle le foto di piatti stupendi e che dire di un tuo eventuale giro in bici? A lei non so dire di no:) Quando vai, dimmelo che ti faccio compagnia….A presto

  4. Sono a dieta… Uff!

  5. Grazie! per me era tutto nuovo e devo dire che sono rimasta colpita perchè mi piaceva tutto, anche quei tipi di carne che non mangio mai, ma erano cucinati talmente bene…

  6. Povera te!! ti abbiamo molto citata, e abbiamo pensato a te… speriamo che qualche sapore ti sia arrivato!! 🙂

  7. Poi con giornate belle così, la tentazione è forte di tornare a pedalare! Ma sicuro non dopo una cena così sostanziosa!

  8. e chi non lo è cara… purtroppo la dieta è la croce di ogni donna!!

Rispondi