Brioche al cioccolato a girella

brioche al cioccolato

Questa mattina un velo di neve ricopre le Langhe ed il Roero, starei ore a guardare la lenta danza dal cielo fino alle colline, silenziosa e calma, mi da serenità, in questi giorni per me davvero strani…Ho ricominciato a cucinare… ho seguito i vostri consigli, e ne avevo bisogno, sembrerà impossibile, ma questi giorni digiuni della mia cucina mi sono serviti per capire quanto sia terapeutico per me impastare e spostare la mia mente e le mie mani su qualcosa che amo fare, che mi estranea dalla realtà, così l’impasto è rimasto più bello delle altre volte, più soffice e morbido, mentre impastavo la colazione del mattino mi godevo l’attimo di trasformare con le mani un soffice impasto nella mia colazione del giorno dopo…

Mi ha fatto stare bene, mi ha fatto capire che è quello che devo fare, se mi rende felice, questo è tutto quello che mi basta, trovare la mia dimensione di felicità, perchè no… dentro un cucina color fiordaliso… la mia.
Godetevi queste brioche al cioccolato, sono per voi, che mi seguite e mi supportate, sempre…

brioche al cioccolato 2

{ ingredienti per 8 brioche )

250 gr di farina • 50 gr di burro • 50 gr di miele • 7 gr di lievito secco • 1 pizzico di sale • 1 cucchiaio di estratto di vaniglia • 60 ml di latte • 2 uova • 2 cucchiai di cannella • 4 cucchiai di cacao amaro • 100 gr di gocce di cioccolato • zucchero a velo

brioche al cioccolato 5

Nell’impastatrice mettere i burro lasciato fuori frigo 10 minuti, il miele,  e il latte intiepidito. Lasciare impastare un pò poi aggiungere la farina setacciata il lievito e il pizzico di sale, lasciare impastare un paio di minuti, poi aggiungere un solo uovo e l’estratto di vaniglia.

Far impastare fino a quando l’impasto non è omogeneo e uniforme e si attacca tutto al gancio dell’impastatrice.

Lasciare riposare qualche ora coprendo la pasta della brioche con un po’ di pellicola trasparente.

quando è raddoppiata, tagliate l’impasto in 10 palline, con il mattarello, formate delle strisce lunghe circa 30/40 centimetri e alte 4 cm, aiutandoci con la farina per non far appiccicare, e, non importa se sono irregolari e gli estremi sono arrotondati, l’importante è che la forma sia allungata.

A questo punto mettete un velo si zucchero, uno si cannella, uno abbondante di cacao amaro e infine le gocce di cioccolato sparpagliate per tutta la lunghezza.

Arrotolate la striscia, poi sistematela dentro una placca per i muffin, lasciate lievitare in forno fino a quando non avrà riempito la la formina (per velocizzare il processo, ho messo il forno a 60 gradi).

Poco prima di infornare, spennellate con l’altro uovo sbattuto e un velo di zucchero a velo.

Infornate a 180° C per 15/17 minuti.

Mangiare ancora caldi, con le gocce di cioccolato sciolte, se volete gustarvi in pieno queste golose brioche.

brioche al cioccolato 3

 

29 Comment

  1. Brava!!!!!!!! Ci ho pensato tutta notte 😉

  2. wow! Che aspetto invitante Un sorriso

  3. mi piacciono queste girelle, mi piace il micione strepitoso!!!!!

  4. ma che meraviglia!!!! >3 tittina

  5. alla mie brioche/girelle?? 🙂

  6. Mini-vortici di pura golosità ^_^PdM

  7. sono anche buone…sta mattina hanno fatto un bel tuffo nel latte!!

  8. micionA che poi si offende…è abbastanza suscettibile LaMimma!! come al solito tutti guardano lei e non le mie ricette!! 🙂

  9. Grazie!!! buona giornata!

  10. cone poco burro, per far meno ciccia 🙂

  11. Cri says: Rispondi

    A queste meraviglie ci aggiungo un cappuccino e un giornale, da sorseggiare e leggere davanti ad una finestra, guardando la neve che cade!bacioni,Cri

  12. Buongiorno Vale! Proprio vero che il buonumore passa dal cibo buono e preparato con cura…come le tue strepitose girelline 🙂 Un abbraccio e buona settimana! Daniela

  13. Senza dubbio gustose…perchè non provarle?

  14. La cucina è una vera e propria terapia . . . E che meraviglia queste brioche. Ti dico già che mi copio la ricetta per provarle. Baci

  15. questa mattina non sai quanto avrei voluto invece che mangiare come un cammello, in fretta, potermele godere guardano la neve cadere rilassata!! ma purtroppo è lunedì!!! grrrr

  16. Vedo che impastare e creare in cucina non è terapeutico solo per me, la differenza è che io sto in una cucina colore dei girasoli :)Ottime queste brioscine, una vera meraviglia!Buon inizio di settimana.

  17. Cri says: Rispondi

    già…:-)Cri

  18. Che meraviglia! Sono da fare assolutamente, io sono a dieta ferrea e capisco cosa vuol dire non stare sempre li, con le mani in pasta a creare ciò che mi ispira e mi piace… Non vedo l'ora che possa tornare ad avere la domenica free

  19. Ce ne sarebbe proprio voluta una questa mattina… sarebbe stato proprio un dolce risveglio.E che bello il tuo gattone. E' un vero spettacolo!

  20. ne ho davvero bisogno di buon umore, potrei impastare tutto il giorno queste settimane!!

  21. Provale immerse nel latte e caffè!! buonissime!

  22. allora poi dimmi come sono venute!! 🙂 buon impastamento

  23. non siamo le sole, tantissime persone usano la cucina per rilassarsi!! per me è necessario, ma a volte se sono depressa non lo faccio…grave errore, perchè mi fa sempre sentire meglio poi

  24. Io cucino un sacco di cose che poi non mangio, ma lo faccio per gli altri, solo che cuocendo queste brioche poi è difficile resistere al profumino che viene fuori dal forno

  25. Eccome…io anche ne avrei addentata una questa mattina ma sono finite!! devo impegnarmi e farne altre per la colazione la prossima settimana

  26. *_* bellissime ma anche il gattone però:*un baciuzzoCla

  27. Che bello leggere questo post Valentina!Avere “le mani in pasta” per me e`terapeutico!!Un abbraccio!Ps: queste briochine sono assolutamente da provare!!DanielaLatte&cannella blog

  28. Troppo belle le tue foto!!!!

    1. ti ringrazio <3

Rispondi