Vinitaly is for #winelover-s


Questo blog  è semplice la donna è la cibo e l’uomo è il vino. Non è una cosa organizzata, “ci hanno disegnati così” (cit.) eppure questa volta mi intrometto io nel suo territorio (ok Giovanni ti cedo la possibilità di postare una ricetta), perchè domenica e lunedì siamo stati al Vinitaly, ma lui lavorava, io invece ero più libera e dopo il giro dai clienti ho potuto curiosare un pò e vedere la fiera ma ho anche avuto l’opportunità di partecipare ad un serie di incontri e degustazioni #winelover grazie all’invito di Elisa Pella (che ringrazio).

 


WINELOVE è’ un progetto che mira ad unire persone provenienti da tutto il mondo, amanti di vino, che attraverso i social network grazie all’hashtag #winelover appunto, si ritrovano per discutere, fare amicizia, parlare e confrontarsi su questo argomento, per portare la propria esperienza e il proprio amore per il vino on line su twitter, instagram, pinterest facebook etc.

Durante eventi del settore (come al Vinitaly ad esempio) rendono live, anche per chi non può esserci, le degustazioni e i dibattitti a cui stanno partecipando, twittando impressioni e giudizi e danno il proprio contributo a questa comunità virtuale unita sotto la stella del buon vino.

 

 

L’Umbria quest’anno ha sicuramente vinto il trofeo per la regione più 2.0 del Vinitaly promuovendo questo ed altri eventi legati al mondo di internet, fornendo wi-fi free per tutti  partecipanti, giornalisti e blogger invitati (direi meno male, dopo le 10 del mattino era totale blackout dei cellulari sia per quanto riguarda il web che per semplici telefonate), che si sono incontrati parlando dell’argomento, ma soprattuto del progetto che è hanno inaugurato proprio al vinitaly.

 

 

Io ho partecipato a due degustazioni interessantissime e incontrato persone davvero meravigliose, sono contentissima, perchè lo bevo vino, lo apprezzo e ora che è social lo amo ancora di più.

 

Inoltre ho conosciuto  Debra Meiburg, una giornalista, ma sopratutto una Master of Wine, ovvero la figura più importante nel mondo enologico, un titolo difficile da guadagnarsi e davvero raro, soprattutto per una donna, che dire oltre di vino sapete di cosa abbiamo parlato?? …. di Gatti !!  La adoro 🙂

 

Dato che questo è un argomento davvero nuovo in italiano si trova pochissimo, ma se masticate l’inglese vi consiglio questi siti:

winelover_4

 

 

 

 

http://www.winedefender.tv/

http://winelover-s.posterous.com

http://www.thewinehub.blogspot.it/

 

 

…e su twitter basta cercare #winelover, se avete bisogno contattami, sono cucinaecantinab

Rciordate che non bisogna avere un blog sul vino, essere un giornalista, o un esperto, l’unica condizione necessaria è AMARLO

 

10 commenti

  1. Un post interessante. Amo il vino ma non sono un'esperta ma per curiosita' vado a sbirciare i siti che hai consigliato!

  2. Ma siamo tutti un po' winelover!!!!

  3. Ale dice: Rispondi

    Io io ti contatto..dove c'è vino c'è la mia passione…Grazie delle info, io mi sono persa questo, ma sapevo che stavi lavorando per noi:-)

  4. Anche io sono un'estimatrice del vino e..grazie per questo post cara!!!!Un bacio

  5. in italiano non si trova molto, non è scritto chiaramente da nessuna parte, ma se hai twitter si capisce!! una sola parola #winelover

  6. guai a non esserlo!

  7. è aperto a tutti, l'incontro era solo per espandere la voce…la chi è #winelover basta che twitti e ne parli!

  8. benissimo, una #winelover in più!! un bacio!!

  9. Precisazione: la figura più importante nel mondo enologico è l'enologo! Con tutto il rispetto per i "master of wine"!

  10. è vero, qua Giovanni potrebbe darmele si santa ragione 🙂 anche lui è un enologo!! i master of wine sanno molto meno di un enologo, ma sono più riconosciuti a livello internazionale (ok picchatemi….ora!!!)

Rispondi