Arancini di riso venere risottato con purea di asparagi e cipolle di tropea e gambero crudo

arancini_riso_venere

Finalmente ecco svelata la ricetta che ho cucinato durante la #vre1 a Vercelli qualche settimana fa, ho pensato a qualcosa di speciale, che fosse non solo bello ma soprattutto buono, mi sono ispirata alla ricetta che ha vinto il contest di Quota 101 e ho dato sfogo alla fantasia.
Ammetto che la ricetta non l’avevo mai provata, perchè non ho avuto davvero tempo, quindi è stato un vero e proprio esperimento in cucina, non la mia però!
Questi  arancini ( o arancine) con l’arrivo della bella stagione secondo me sono perfetti da fare in anticipo e poi servire, dopo un veloce passaggio in forno, ai vostri ospiti affamati, il tempo di cottura è di circa due ore e mezza perchè bisogna lasciar riposare e raffreddare il riso per preparare gli arancini, tempo che io non avevo e che ho cercato di guadagnare smuovendo i riso su una spianatoia, ma soprattutto  ustionandomi le mani! lo ammetto: voglio anche io le mani di amianto!!

arancini_riso_venere2

{ Ingredienti per 10 arancini }

300 gr di riso venere • 1 kg di asparagi • 1 cipolla di tropea • 10 gamberi • 3 uova • pangrattato • olio extravergine • burro  • olio di semi • 3 cucchiai di farina di riso

Lavare e bollire gli asparagi per circa 8/ 10 minuti.
Scolarli e conservare l’acqua che useremo per fare il brodo, aggiungendo i gambi duri degli asparagi un volta puliti,il carapace dei gamberi e del sale.

In una padella mettere soffriggere nell’olio una cipolla finemente tritata, una volta cotta metà mettetela da parte e all’altra metà aggiungete il riso, tostatelo per qualche minuto poi cominciare con la cottura aggiungendo il brodo ogni volta che si sarà assorbito. Ci vorranno circa 50 minuti. Gli ultimi 10 minuti aggiungete due cucchiai di farina di riso per addensare il risotto.

Per la purè di asparagi con un minipimmer  sminuzzate finemente gli asparagi e metà della cipolla messa da parte e un cucchiaio di farina di riso.

Dopo aver lasciato riposare il riso appiattendolo  e allargandolo su una superficie  come un vassoio per velocizzare il raffreddamento create gli arancini mettendo al centro del ripieno mezzo cucchiaio di purea di asparaci e mezzo gambero, chiudete e formate una bella palla compatta, poi passate nell’uovo e nel pangrattato due volte. Friggete in abbondante olio e servite su un letto di purea di asparagi avanzata.

arancini_riso_venere3

5 Risposte a “Arancini di riso venere risottato con purea di asparagi e cipolle di tropea e gambero crudo”

  1. Che figata gli arancini col riso venere! davvero una bella idea 🙂

    1. io non li faccio spesso gli arancini, ma se devo farli, almeno li faccio bene!!

  2. Anna Grazia Talò dice: Rispondi

    Io direi eccellente 😉

    1. devo rifarli, perchè non me li sono goduti abbastanza 🙂

  3. […] veramente stupendo…La mia ricetta preferita visto che io adoro il Finger Food e’ QUESTA!!!TANTI TANTI AUGURIIIIII!!! […]

Rispondi