Pie di pollo e porri


Prendiamo una pausa per un post non cioccolatoso con la CHICKEN AND LEEKS PIE!
Qualche settimana fa è venuta a cena una mia amica, non sapevo davvero cosa preparare, non dovevo stupirla, ma non volevo darle le “solite cose” così mi sono ricordata di una pie che avevo assaggiato a Londra lo scorso anno e che per caso avevo poi letto sull’aereo al ritorno, è una ricetta nata per consumare gli avanzi di tacchino di Natale, io non dovevo riciclare nulla, però mi sono comprata un bel polletto arrosto dal rosticciere ed ecco risolto il problema!
Io la trovo deliziosa con un aromatico sapore ti timo che la rende davvero buonissima , non il solito gusto.
Nella ricetta originale c’è panna e farina, io con 100 gr formaggio spalmabile elimino i due ingredienti perchè amalgama il tutto ma nello stesso tempo lo rende cremoso!
Non è un gusto italiano, però se volete provare qualcosa di diverso questa è la ricetta che fa per voi!

 

INGREDIENTI:

 
• 1 Pollo arrosto

• 4 porri

• 200 gr di pancetta affumicata

• 20 gr di burro

• 1 cucchiaino di dado granulare

• 500 ml di acqua

• 100 gr di philadelphia

• sale e pepe q.b.

• un rotolo di pasta sfoglia

• foglie di timo

 

Per prima cosa in una padella calda soffriggere la pancetta per qualche minuto, una volta cotta aggiungere il burro.

Lavate e mondate i porri e tagliate a rondelle. Aggiungete la verdura alla padella, date una mescolata veloce e chiudete con il coperchio e abbassando il fuoco al minimo, lasciando appassire per 30 minuti girando di tanto i tanto per non farli appiccicare al fondo della padella.

Nel frattempo prendete il pollo e disossatelo, sfilacciandolo a pezzi grossi quanto un dito , non devono essere tropo piccoli, ma nemmeno bisogna lasciarli interi.

Una volta cotti i porri salate e pepate, unite un cucchiano di timo fresco secco e infine aggiungete il pollo, mescolate bene e poi coprite  con il brodo (io uso il granulare alle verdure senza glutammato) fatto con acqua già bollente.

Dovete coprire il pollo e i porri completamente quindi schiacciateli un pò per livellarli nella padella. Lasciate in infusione per 10 minuti poi scolate il brodo in esubero. Io semplicemente ho messo una ciotola sotto lo scolapasta, lasciate li 10 minuti per dare la possibilità al pollo di rilasciare più liquido possibile.

Nel frattempo prendete il rotolo di pasta sfoglia rettangolare e  metà coprargetela di timo, chiudete a libro e con il mattarello  tirate di nuovo la pasta fino a farla arrivare alla dimensione della vostra teglia.

A questo punto mettete il pollo e i porri scolati in una ciotola, aggiungete la philadelphia e assaggiate nel caso abbiate bisogno di salare ancora un pò, mescolate bene.

Mettete il composto nella teglia (io a questo punto ho aggiunto un pò di brodo avanzato perchè la volevo un pò più morbida, diciamo 1/4 di bicchiere) livellate e poi coprire con la pasta sfoglia e spolverate con un altro pò di timo. Fate dei buchi per far uscire il vapore e infornate per 35  minuti a 190°C.

 

14 Comment

  1. Ale says: Rispondi

    Bravissima, fanno sempre comodo queste ricette. Ti auguro una buona giornata!

  2. Facilissima e deliziosa!! bravissima!

  3. Anche io ho mangiato questa pie a Londra il settembre scorso, mentre ci scaldavamo in un autentico pub, dopo essere stati in giro tutto il giorno sotto la pioggia! Mi hai fatto ricordare un viaggio bellissimo e il fatto che avevo promesso al mio ragazzo di cucinargliela! Ora con la tua ricetta non posso fare a meno di prepararla! 🙂

  4. Deve essere buonissima! non avevo mai sentito parlare di questa torta ma deve essere davvero gustosa :)un bacio

  5. Nemmeno io la conoscevo ma dev'essere buonissima!!!

  6. La proverò quanto prima.Ho un'irresistibile attrazione verso le torte salate!

  7. a me è piaciuta un sacco!! non la dimenticherò più 🙂

  8. è davvero deliziosa!! ne vado matta!!

  9. anche io l'avevo mangiata durante una piovosa giornata a Londra…che novità, e me sono innamorata e ho cercato a lungo questa ricetta! ora è diventata uno dei nostri cibi preferiti anche casa!!

  10. effettivamente è meno famosa della classica Pie, però secondo me è più buona!! con questo aroma di timo è davvero buonissima!!

  11. falla e non te ne pentirai! promesso che è una ricetta super!! 🙂

  12. questa è un pò insolita, ma secondo me è una delle più buone che abbia mail mangiato!

  13. Ho l'acquolina…..stupenda! Buonissima!!! La rifaccio disicuro :))Ciao ciao

  14. Ciao, piacere di conoscerti!!! Questa ricetta è davvero interessante! Brava!a prestofrancesca

Rispondi