Quiche di seirass e agretti | Seirass and Barilla plant quiche

No, non sono sparita! Sono appena tornata in ufficio dopo i tre giorni di #AlbaCamp (preparerò un bel post lungo e succoso, promesso!!) da adesso parte il mio tour de force tra lavoro e blog e sarò meno presente, maggio sarà un pò così! 🙂

Oggi vi presento una ricetta con un ingrediente speciale, che io amo alla follia , il seirass.

Chi non è piemontese magari non sa di cosa parlo, ma fidatevi è buonissima.
Il seirass è un “non formaggio” simile alla ricotta, tipico di tutto il piemonte, diverso però dalla sua più famosa parente, sia per l’aggiunta di panna a fine lavorazione e sia per la la conservazione, sotto paglia fresca che gli dona quell’aroma erbaceo che si sposa alla perfezione con l’agretto (o barba di frati).
La riconoscerete anche per il modo in cui viene conservata, in una garza, che sarà di forma conica.
Se volete qualche informazione in più su questo “non formaggio” guardate qui!

Diciamo subito che questo era il primo incontro per me con l’agretto, non lo avevo mai trovato, o semplicemente non avevo mai fatto caso. Il prezzo è irrisorio ma il gusto a me piace moltissimo, sembra erba cipollina con il sapore di spinaci e ha una consistenza carnosa, se per cado li trovate, non indugiate: COMPRATELI!

Do you ever tried the seirass cheese? It’s unlikely that because it isn’t  very common like more ordinary ricotta cheese. There in piedmont is very easy found it cheese shop or very good market, if you have a possibility, taste it!!
It’s more palatable then ricotta, inside seirass there is cream and mature under straw, and take an herbaceous flavour really stunning.
In this recipe I used Agretto called “Opposite Leaved Saltwort” or “Barilla Plant” it’s a very cheap herb than come near seaside.

 

INGREDIENTI:

• 1 rotolo di pasta brisè

• 300 gr di agretti da pulire

• 150 gr di seirass

• 2 uova

• 1 cipollotto

• sale

• 50 gr di grana

• olio evo

 

 

 

 

Per prima tagliate la parte finale degli agretti (da poco dopra le prime due foglioline partendo dalla radice), lavateli e metteteli a bollire in acqua salata già calda, per 7/8 minuti.

Scolateli e passateli sotto l’acqua fredda e lasciateli sgocciolare per un pò.

In una padelle mettete un filo d’olio evo e aggiungete il cipollotto pulito e taglaito a fette sottili seguendo la loro lunghezza, dopo un paio di minuti aggiungete gli agretti e saltare in padella con un pizzico di sale per 5 minuti.

In una ciotola mettete le due uova e il seirass e lavorate fino ad ottenere un composto uniforme, aggiungete il parmigiano e il sale, mescolate bene a aggiungete anche gli agretti.

Lavorare con la forchetta fino a uniformare tutto il composto (mi raccomando lasciateli interi gli agretti!!).

In una tortiera sistemare la pasta brisè, tagliate i bordi eccedenti (non buttateli presto una nuova ricetta!) e mettete il composto livellandolo con un movimento circolare per dare una forma a vortice.

Infornate a 180° per 40 minuti a forno statico.

 

 

INGREDIENTS

• 1 roll of short crust pastry

 

• 300 gr of “agretti” uncleaned

 

• 150 grams of seirass

 

• 2 eggs

 

• 1 small onion

 

• salt

• 50 g of parmesan

• extra virgin olive oil 

 

 

Cut the final part of agretti ( just over the first two leaves from the root), wash them and  boil in salted water already hot, for 7/8 minutes.

 

Drain and pass them under cold water and let drain for a while.

 

In a frying put a drizzle of extra virgin olive oil and add the onion, thinly sliced ​​clean and cut along their length, after a couple of minutes add the agretti and sauté with a pinch of salt for five minutes.

 

In a bowl put the eggs and seirass and stir until mixture is smooth, add the parmesan cheese and salt, stir well and add Barilla plant.

 

Working with a fork until uniform throughout the batter (I recommend the agretti leave them whole!).

In a tin place the short crust pastry, cut the excess edges and level off, put the mixture in a circular shape to give a whirl.

Bake at 180°C (gas 4)  for 40 minutes.

14 Comment

  1. Non conosco quel formaggio.. ma gli agretti si.. e li adoro! bell'idea farne una quiche..d eve essere gustosissima! baci e buona giornata .-)

  2. Ma lo sai che anch'io finora non ho mai cucinato gli agretti?!Anzi non sono nemmeno sicura di trovarli al supermercato…visto che li consigli, parte la ricerca!ciao ciao

  3. Ale says: Rispondi

    Non conosco questo formaggio, ma vedendo la torta il risultato è fantastico!!! :o)

  4. Che meraviglia!!!!ieri ho visto gli agretti e non li ho presi cavoli!!!!ora corrooooooo:-)Un bacio

  5. particolare davvero questo formaggio, qui non l'ho mai visto sarebbe davvero da provare come la tua quiche :-Pbuona giornata.

  6. Come mi ispira quel seirass! :)Vi seguite un po' su twitter e ho ammirato le foto dell'#AlbaCamp, fantastico… non vedo l'ora di leggere il tuo reportage! :)Un bacio!

  7. I miss seirass almost every day… ahahahah! 🙂

  8. Mai visto né sentito, ma adesso son proprio curiosa.. credo proprio che andrò alla sua ricerca! Intanto mi godo questa tua bellissima quiche!!

  9. ho stampato la ricetta e non mancherà l'occasione che io la provi!! Ero anch'io ad #AlbaCamp e ora sono anche una tua follower (piemontese, per giunta!) ;)carissimi saluti e complimenti per il bel blog!___http://thetraveleater.com

  10. Gio says: Rispondi

    ma sai che la seirass non l'ho mai mangiata, mi dicono essere simile a una ricotta, ma voglio provarla :Pottima la quiche!

  11. il seirass… ricordi di una vita passata a Torino .. e che ormai è una vita fa… che meraviglia di sapori in quei 4 anni.. tornavo a Roma con la valigia piena di tome, formaggi vari e cioccolato……… vabbè…. mi hai fatto commuovere..questa torta dev' essere buonissima, complimenti!

  12. MI SA CHE IL TUO seriass mi piace assai, la tua torta salata sembra speciale

  13. adoro le quiches… la tua sembra deliziosa! sono contenta che ho scoperto il tuo blog! davvero bello e pieno di ricette splendide!buon weekend, justyna

  14. Il seirass lo conosco di fama ma mai provato, potrei cercarlo in un negozio di formaggi che ha un'ampia selezione mondiale eitaliana… Così magari provo anche questa quiche… Buonissimi gli agretti!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: